SHARE

Auckland– Il defender ETNZ annuncia che è già stata avviata la produzione dei nuovi AC40, i monoscafi foiling con cui si disputeranno la Youth e la Womens America’s Cup, e con cui i team in izieranno la preparazione alla 37th AC.
La produzione è in stato avanzato presso il cantiere McConaghy Boats, in Cina, sotto la supervisione di Dan Bernasconi e Richard Meacham del design team di Emirates Team New Zealand.

Lo scafo degli AC40, che saranno one design, trae spunto dalle linee di Te Rehutai, la barca vincitrice della 36th AC. L’albero sarà costruito da Southern Spars in Nuova Zelanda mentre North Sails si occuperà del pacchetto vele e Future Fibers del rig.

L’equipaggio sarà di quattro velisti.
Il primo scafo AC40 sarà spedito ad Auckland nel luglio 2022. Gli altri seguiranno con cadenza di uno ogni cinque settimane.

La produzione dello stampo dell’AC40, tramite braccio robotizzato a McConaghy Boats:

YouTube player

Gli ordini al momento sono già otto e ovviamente comprendono tutti e cinque i team già iscritti alla 37th AC, che da Protocollo avranno l’obblico di armarne uno a testa.

Le prestazioni dell’AC40 sono previste, come vediamo dal grafico delle polari qui sotto, con velocità fino a 39 nodi in bolina e fino a 44 nodi al gran lasco in 20 nodi di vento. Con vento medio a 12 nodi la previsione è di 31 e 38 nodi rispettivamente.

Ricordiamo che gli AC40 saranno usati dai team iscritti alla 37th AC per i test, lo sviluppo e i primi allenamenti in vista della costruzione degli AC75 con cui si disputerà la Coppa nel 2024.
Gli AC40 saranno anche usati per i primi eventi preparatori e per la Youth e la Women’s AC.
Dan Bernasconi non ha escluso, poi, che gli AC40 possano in futuro essere ordinati anche da armatori privati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here