SHARE

Rosignano– Un incasso di circa 2.5 milioni di euro in un anno grazie all’acquisizione di nuove quote societarie avvenute tramite le procedure di vendita, attraverso trattativa privata e manifestazione di pubblico interesse, dei beni della società controllata da “Teseco”, fallita nel 2019. Posti barca, box e posti auto sono stati acquistati da nuovi soci che credono nei risultati positivi e nella elevata qualità della gestione del porto di Rosignano.

Il Marina Cala de’ Medici comuniuca di aver presentato alla Regione Toscana e agli altri enti coinvolti la richiesta di autorizzazione per il dragaggio della parte nord dell’ingresso al porto. Un progetto pilota che sarà esportato anche ad altre marine aderenti al Consorzio Marine della Toscana che presentano le stesse criticità per l’ingresso dei natanti nei porti. Nel progetto presentato da Marina Cala de’ Medici, è previsto che – oltre al dragaggio della parte antemurale antistante l’imboccatura porto – la sabbia accumulata e dragata potrà servire al ripascimento delle spiagge a Castiglioncello. Il risultato permetterà l’accesso in sicurezza delle imbarcazioni più grandi nel porto ed una maggiore sicurezza delle imbarcazioni che ormeggiano nella baia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here