SHARE
Il porto di Malaga

Málaga– Se Barcellona ci crede, Málaga mette subito sul tavolo i denari chiesti dal defender Emirates Team New Zealand per assegnare il diritto a ospitare la 37th America’s Cup.

Il porto di Malaga

È di ieri la notizia che la città andalusa ha formalmente offerto 75 milioni di euro, grazie a un finanziamento tra la stessa Málaga e il governo regionale dell’Andalusia. Vi sarebbe anche una quota di 15 milioni di euro facente capo a una multinazionale privata ancora non specificata.

Lo riporta il media Vida Económica, specificando che la Giunta andalusa apporterà 35 milioni di euro, l’Ayuntamiento (il Comune, Ndr) di Málaga 5 milioni e la Diputación (la provincia, Ndr) altri 5. I restanti 30 milioni proverrebbero da privati, tra cui appunto i 15 della citata multinazionale, e da crediti di imprese locali garantiti da fideiussioni presso la Unicaja Banco, come ha dichiarato il sindaco di Malaga Francisco De la Torre.

Da notare come il Governo andaluso e quello di Málaga facciano capo alla stessa maggioranza politica di centro destra guidata dal Partido Popular, il che ovviamente ha facilitato le relazioni tra gli enti andalusi.

A differenza di Barcellona, che ha già spazi idonei all’interno del porto commerciale, Málaga dovrà effettuare degli importanti lavori sulle infrastrutture del Dique de Levante all’interno del suo porto.

Il vincitore di questo derby catalano-andaluso, senza dimenticare le candidature della saudita Jeddah e dell’irlandese Cork, sarà annunciato il 31 marzo prossimo, data in cui conosceremo la sede della 37th America’s Cup.

A questo punto un’America’s Cup in Spagna sarebbe comunque la soluzione migliore per avere un grande seguito di pubblico e sponsor.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here