SHARE

Livorno– Alle 5:11:35 di oggi il Cookson 50 TestaCuore Race di Riccardo Ciciriello, portacolori dello Yacht Club Capri, ha tagliato per primo in tempo reale la linea d’arrivo della V edizione della RAN 630. Il suo tempo complessivo sul percorso della Regata dell’Accademia Navale e dello Yacht Club Livorno è quindi di 3 giorni, 20 ore, 8 minuti e 58 secondi.

Appena giunto a terra, presso la banchina dello Yacht Club Livorno, lo skipper Guglielmo Giordano ha così espresso la gioia sua e dell’intero equipaggio: “Una regata lunga, interessante, bellissima! Abbiamo avuto tutte le condizioni possibili, vento forte e bonacce, caldo e freddo, su un percorso davvero affascinante. Le Bocche di Bonifacio non ci hanno risparmiato, fino a 35 nodi da affrontare di bolina. Vento che, dopo la boa Porto Cervo, ci ha permesso di planare al lasco fino alle Pontine. Sicuramente torneremo per migliorarci, sperando di avere qualche avversario diretto, sappiamo che alla fine contano i tempi compensati ma la nostra è stata una cavalcata solitaria. L’organizzazione della regata è stata perfetta, grazie!”

A tal proposito, lo svizzero Franco Niggeler, armatore e skipper di Kuka 3, l’altro Cookson 50 iscritto, nel complimentarsi con TestaCuore Race ha espresso il desiderio di esserci l’anno prossimo, dopo la forzata rinuncia per motivi tecnici, causata dal mancato rispetto dei tempi di consegna da parte di un fornitore.

Il gruppo dei primi inseguitori, tutte imbarcazioni più piccole e meno veloci, segue compatto all’altezza dell’Arcipelago Pontino con oltre 180 miglia di distacco, dopo aver girato la boa di Capri nel pomeriggio di ieri. Il Grand Soleil 40 Renoir naviga in seconda posizione sottocosta con vento leggerissimo da Nordest, quasi appaiato a Ummagumma e La Cucciola. Ultravox e Blues hanno invece scelto di portarsi al largo, passando all’esterno di Ponza e stanno beneficiando di maggior pressione.

La manifestazione beneficia del supporto del main sponsor Officine Gullo – Firenze, degli sponsor BF SpA con il suo brand Le Stagioni d’Italia, Acqua San Carlo, GeoSails e dei partner tecnici Ubi Maior, Trac Trac, Wodka.

Fin dalla prima edizione, la RAN 630 aderisce ai principi etici per la tutela del mare promossi dalla Charta Smeralda di One Ocean Foundation, Sustainability partner della regata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here