SHARE

Napoli– Una Regata dei Tre Golfi da ricordare. Da una parte per le 130 barche partite nella notte da Santa Lucia, dall’altra per i venti leggerissimi che hanno complicato non poco la vita agli equipaggi durante le 150 miglia tra Le Pontine e la Penisola Sorrentina. Come sempre la regata principe del Circolo del Remo e della Vela Italia ha un fascino unico.

In tempo reale primo è stato Arca SGR di Furio Benussi, nonostante il danno subito al sistema di movimentazione della chiglia. “Una lunga navigata con vento leggero, un po’ complessa ma molto bella – commenta l’armatore – è stata la prima dell’anno e abbiamo avuto un danno importante all’altezza di Capri. Ciò nonostante, siamo stati sempre avanti anche ai trimarani fino ad Ischia. Sono felicissimo di aver portato a casa questo bel risultato”.

Nelle classi ORC vittoria overall per il Tp52 XIO di Marco Serafini (VC Portocivitanova), davanti al Ker 46 francese Daguet 3 di Frederic Puzin e al Ker 46 Lisa R di Giovanni Di Vincenzo. Questi tre sono anche i primi in classe ORC A.
A bordo di XIO hanno regatato Marco Serafini, Alessandro Battistelli, Gabriele Giardini, Peppu Ale Marinelli, Paolo Mangialardo, Paolo Marcaccini, Tommaso Chieffi, Daniele Cassinari, Francesco De Caprio, Nello Pavoni, Matteo Celon, Nicolò Sanfelici.

In classe ORC B successo dello Swan 42 Mela di Andrea Rossi, che precede Be Wild di Grottesi e Morgan V di De Gemmis.

In classe ORC C dominano gli Italia Yachts, con primo posto per Lady Day 998 di Corrado Annis, davanti all’11.98 Scugnizza di Vincenzo De Blasio e all’altro 11.98 Sugar 3 dell’estone Ott Kikkas.
Corrado Annis dichiara: “Sono felicissimo, barche a avversari top, regata che con le sue bonacce e le mille opzioni è stata decisamente complicata. Gli scenari da favola hanno ricompensato i due anni d’attesa per tornare in queste acque, ma abbiamo regatato bene in tutte le situazioni e ora ci godiamo il meritato diposo prima d’intraprendere le prove tecniche”.

In ORC D vince Nimar II di Francesco Forte. Secondo l’Este 31 Reevo Globulo Rosso di Alessandro Burzi. Terzo posto per Northern Light di Enzo Ricordo.

Tra i Maxi, per i quali la Tre Golfi era parte del Maxi European Championship, la vittoria in handicap va allo J/V 72 North Star davanti al R/P 78 Capricorno e all’M74 Jethou.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here