SHARE

Cagliari– Luna Rossa contribuisce al progetto di MEDSEA per la riforestazione di Posidonia oceanica nell’Area Marina Protetta Capo Carbonara in Sardegna a Villasimius.

Grazie all’asta della winglet dell’AC75 Luna Rossa, avvenuta nell’ottobre 2021, sono stati raccolti e devoluti alla Fondazione MEDSEA 8.000 euro di fondi a sostegno della campagna “Una foresta marina per salvare il Mediterraneo” di ripristino della Posidonia oceanica. Il team ha voluto però andare oltre con il progetto, partecipando attivamente all’attività di impianto delle talee di Posidonia oceanica insieme ai biologi marini di MEDSEA e grazie alla collaborazione con  l’AMP Capo Carbonara.

Alcuni membri del team tra cui Michele Cannoni, boat captain, e Davide Pescuma, responsabile dei sistemi idraulici a bordo, muniti di brevetto subacqueo, hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa e, una volta raggiunta l’Area Marina Protetta Capo Carbonara, hanno seguito il procedimento per piantare le talee di Posidonia oceanica a 20 metri di profondità grazie al coordinamento scientifico della responsabile del settore mare di MEDSEA, Francesca Frau.

“Il lavoro di riforestazione della Posidonia oceanica consiste nel ricucire le praterie già esistenti che hanno subito delle ferite spesso causate dall’ancoraggio libero e la pesca a strascico illegale” spiega Francesca. “Nel momento in cui si creano delle rotture, le funzioni di questo habitat, tra le quali la produzione di ossigeno, il sequestro e accumulo del Carbonio, diminuiscono notevolmente. Inoltre, questa pianta acquatica favorisce la stabilizzazione del fondale marino e consolida i litorali sabbiosi contro l’erosione costiera. Per questo motivo è molto importante intervenire sulle aree degradate per restituire integrità a questo importante habitat.”

Michele Cannoni “Luna Rossa è da sempre promotrice di azioni concrete per la salvaguardia dell’ecosistema, con un’attenzione particolare per l’ambiente marino, il nostro “ufficio” di lavoro quotidiano.  È stato molto educativo partecipare a questa attività e apprendere quanto sia importante la campagna di riforestazione della Posidonia.” 

“Questa attività sposa in pieno una delle finalità istitutive dell’Area Marina Protetta che sono la conservazione e tutela degli ambienti marino costieri tra cui l’habitat a Posidonia oceanica, pianta endemica del Mar Mediterraneo ed estremamente importante per la salute del nostro mare. Pertanto proteggere e garantire l’integrità del suo habitat è di estrema importanza, così come intervenire con azioni concrete di conservazione laddove sia necessario come in questo caso” racconta Fabrizio Atzori, direttore dell’AMP Capo Carbonara, beneficiaria dell’intervento di ripristino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here