SHARE

Caorle– La Cinquecento Trofeo Pellegrini organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita in collaborazione con il Comune di Caorle e la Darsena dell’Orologio, è pronta a scattare sabato 28 maggio.

La regata, valida per il Campionato Italiano Offshore FIV con coefficiente 3.0, vedrà al via una trentina di imbarcazioni provenienti da Italia, Austria, Germania, Slovenia e Croazia, impegnate nel percorso di cinquecento miglia marine da Caorle alle Isole Tremiti passando per Sansego.
La quarantottesima edizione partirà sabato 28 maggio alle ore 12.00, preceduta da un corteo di pescherecci che scorteranno i regatanti fino alla linea di partenza. Per il pubblico, la possibilità di vivere l’emozione della partenza dal vivo, lungo la passeggiata a mare di Caorle, oppure attraverso i canali social del Circolo Nautico Santa Margherita e con il tracking satellitare.

Nella categoria X2, saranno al via in qualità di defender i vincitori della 500×2 2021 Massimo Juris e Pietro Luciani con la nuova barca Colombre, JPK 10.80 con il quale hanno da poco vinto la Regata dei Tre Golfi.
Ritorna a Caorle dopo molti anni di assenza Stefano Raspadori in coppia con Marco Bianchini su Karnak, Class 40 che nel 2021 ha visto la prima edizione della Round Italy.
Debutto in X2 per Stefano Longhi e Francesco Manzin sul Millenium 40 Sayonara II, che troveranno a sfidarli numerosi habituè come Tokio di Massimo Minozzi-Fabio Schaffer, vincitori 2021 del Campionato Italiano Offshore classe D, Sonia di Gianluca Celeprin-Enrico Stievano, Angi di Salvatore Merolla-Pietro Guglielminetti, Demon-X di Nicola Borgatello-Silvio Sambo, Keira di Gianluca Caregnato-Roberto Mattiuzzo e i multiscafi austriaci.

Tra gli scafi più piccoli, il Seascape 27 Canopus degli austriaci Martin Reiner-Florian Schuster, il Pogo 30 Angelo dei triestini Federico d’Amico-Edoardo Giannessi e il proto Mr. Hyde dei riminesi Marco Rusticali-Riccardo Rossi.

Nella categoria XTutti, al via numerosi protagonisti della recente La Duecento, come il vincitore ORC Overall Harahel, GS40 timonato dall’esperto meteo Andrea Boscolo, Blu III del pesarese Andrea Mancini, i Solaris 36 Columbia di Nicola Zottele e Lo Rè di Matteo Forni, l’imbarcazione slovena Martini Idrija di Andrej Jereb e per la prima volta il Class 40 Talanta dell’austriaco Michael Pühse.
Non mancheranno scafi più datati ma sempre competitivi come lo Ior Super Atax di Marco Bertozzi, che da il nome anche ad un trofeo in palio per la classe XTutti, Actinias di Roberto De March, Princesse di Marino Schiavato e Sheherazade di Nevio Zagaria con il suo equipaggio che ogni anno si riunisce per la regata da ogni angolo del mondo.

“La Cinquecento è un evento speciale per tutti noi del Circolo Nautico Santa Margherita” così il Presidente CNSM Gian Alberto Marcorin “è parte della nostra storia e siamo felici di ritrovare ogni anno nuovi equipaggi che scelgono questa sfida. Una regata d’altura porta emozioni difficilmente dimenticabili, in particolare a La Cinquecento, tagliare il traguardo, primi o ultimi, dopo aver vissuto tante miglia in condizioni diverse, è sempre una soddisfazione.”

Per conoscere le condizioni meteo di questa edizione gli equipaggi dovranno attendere il Briefing Meteo e Tecnico di venerdì 27 maggio in Piazza Matteotti. Andrea Boscolo di Meteo Sport analizzerà le condizioni per l’area adriatica e insieme al Presidente del Comitato di Regata Giancarlo Crevatin, darà tutte le informazioni ai partecipanti.

La Cinquecento 2022 è organizzata dal Circolo Nautico Santa Margherita con il supporto del Title Sponsor Pellegrini Gruppo, azienda all’avanguardia nell’edilizia di qualità e dai Partner Cantina Colli del Soligo, Murphy&Nye, Antal, Upwind by Aurora, Wind Design, Venezianico, OM Ravenna, Dial Bevande, Birra Castello, I Pescaori, Trim.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here