SHARE

Gravedona– (Tommaso Buzzi) Si è conclusa domenica scorsa la #GoldCup22 dei D-one a Gravedona con ben 26 barche al via, numero che dopo 2 anni di forzato stop causa pandemia è un’ottima conferma. Erano comunque già 14 le barche iscritte al primo evento del circuito D-one tenutosi nella acque del Centro Vela Dervio la settimana prima (21-22 maggio).

Il tempo è stato perfetto per 2 giorni con una termica regolare da Sud sui 12/15 nodi, grazie alla quale si sono svolte 3 prove al giorno, la terza giornata invece Nord più rafficato che ha permesso altre 2 regate, per un totale di 8 prove. La domenica purtroppo la pioggia non ha permesso di regatare.

Ottima l’organizzazione dell’Aval Cdv di Gravedona: regate perfette ed in terra una accoglienza degna di un grande club velico.

Molti timonieri provenienti da diverse nazioni, fra cui il dominatore della classe Nick Craig che anche questa volta ha imposto il suo ritmo vincendo la Gold Cup 2022, subito dopo Alessandro Novi, presidente della classe e presente sul D-one fin dagli albori. Al terzo posto Uli Breuer, finnista master proveniente dalla Germania. Via via tutti gli altri per un totale di 26 timonieri da 8 nazioni diverse.

La classe si ritrova solida anche dopo la pandemia, composta da persone che conoscono e amano questa barca con aggiunte continue di nuovi timonieri.

Ad oggi il D-one rimane un progetto che può dare ancora moltissimo al mondo del #prefoiling, prova ne sono i numeri europei e quelli italiani, oltre al continuo entusiasmo visivo che suscita dal vivo,

Oltre alla Gold Cup la Classe italiana continua il suo circuito su 3 eventi per l’assegnazione del titolo italiano22, dopo il già citato evento di Dervio.

Le prossime saranno :

Evento 2 – 11/11 giugno Imperia

Evento 3 – 24/25 settembre Lago di Santa Croce

Il campionato Europeo si svolgerà, dal 7 all’11 settembre, sul Lago Balaton (Ungheria).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here