SHARE
Foto Di Fazio

Gaeta– Si è chiuso oggi a Gaeta (14 nodi da 230 gradi) il terzo appuntamento stagionale con la Melges World League. L’evento è stato organizzato da Melges Europe in collaborazione con Yacht Club Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia.

Foto Di Fazio

Il Gaeta Grand Prix per i Melges 20 vede i successi ancora una volta di colui che di fatto è il dominatore della stagione, l’italiano Fremito d’Arja di Dario Levi come sempre affiancato alla tattica da Stefano Cherin. Fremito d’Arja continua a difendere così la propria imbattibilità in questa stagione allungando ulteriormente la propria striscia vincente con tre vittorie in tutti i Melges 20 Grand Prix fin qui disputati (Marina di Scarlino, Porto San Giorgio e Gaeta) nell’ambito della Melges World League 2022.

Dopo i 4 primi posti nelle prove disputate nei giorni scorsi quest’oggi di fatto si regatava per decidere i restanti gradini del podio la cui sfida si è trasformata in un duello serrato tra due team corinthian: ad avere la meglio è l’equipaggio di Neodent di Marco Nannini autore di due bullet quest’oggi. Con questa prestazione Neodent riesce cosi a precedere Kindako di Stefano Visintin ormai abituato a frequentare i piani alti della classifica.

Tra i Melges 14 che disputavano a Gaeta il secondo evento di stagione il successo va a Traiana Nautica di Luca Angelini che con tre primi di giornata quest’oggi ribalta la classifica di ieri superando Vanitè XXS di Mario Aquila il vincitore del primo appuntamento a Marina di Scarlino. Il podio nella classe Melges 14 è completato da Kermit di Andrea Gemini.

Le Melges World League 2022 contano sul supporto di: Helly Hansen, Quantum, North Sails, Garmin, Madonna di Campiglio così come i technical partner Free Ride Cosmetics, Equilibra, Rigoni di Asiago, Revì, Acqua Cedea, Azienda Agricola il Ponte, Birrificio Petragnolo, Dai Dai, La Bellanotte, Sabatini Gin, Caffè Toscano, FoodNess e le Formiche di Fabio Vettori.
Melges Europe and the Melges World League supportano il messaggio di One Ocean Foundation firmando la Charta Smeralda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here