SHARE
Training day a Bodrum. Foto Matias Capizzano

Bodrum– Inizia oggi a Bodrum, in Turchia, il Mondiale Optimist. Sono 286 da ben 62 Paesi i giovani velisti e veliste che si contenderanno nelle acque dell’Egeo il titolo moniale per eccellenza della vela giovanile e comunque uno dei più difficili da conquistare in assoluto, vista la dura selezione che tutti gli atleti hanno dovuto superare solo per essere presenti a Bodrum.

Training day a Bodrum. Foto Matias Capizzano

La vela italiana si presenta all’Arkas Optimist World Championship con il team composto da Giuseppe Montesano (Sirena CNT), Mattia Di Martino (Società Velica di Barcola Grignano), Francesco Carrieri (Circolo Vela Bari), Alberto Avanzini (Centro Nautico Bardolino) e Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village). Coach Marcello Meringolo.

“Siamo pronti, emozionati e in un buon stato di forma. L’ultimo mese di allenamenti è servito molto a preparare i nostri ragazzi a questo appuntamento – dichiara il coach Marcello Meringolo – sicuramente la squadra è cresciuta rispetto alle selezioni, e ora è tempo di dimostrarlo. Dopo il nostro arrivo a Bodrum abbiamo navigato anche qui, in attesa delle regate che iniziano mercoledì. Il campionato è lungo e complesso, e per degli esordienti come i nostri è molto importante fissare obiettivi giornalieri e fare al meglio da subito”.

Le prime regate sono previste per mercoledì 29 giugno con conclusione il 6 luglio. Il 2 e 3 luglio si disputerà il team race worlds a squadre.

I cinque atleti italiani sono accompagnati, oltre che da coach Marcello Meringolo, dal team leader Nicolas Antonelli e dal country representative Walter Cavallucci. Gli allenatori di riferimento dei ragazzi nei rispettivi circoli sono Timotej Rot (Sirena CNT), Dragan Gasic (SVBG), Beppe Palumbo (CVB), Michele Gallina (CN Bardolino), Simone Ricci (TMV).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here