SHARE

La Spezia- (Alessandra Panella) Sono riusciti a difendere il titolo ed a vincere la terza edizione del Campionato Italiano Team Race – Classe Meteor, Michele Marin, Biagio Pergola, Andrea Tiberti e Luca Bettanin, la squadra schierata dalla Flotta di La Spezia lo scorso week end, nelle acque di casa. A loro il Tofeo “Paolo Campisi” a cui il titolo è dedicato.

Otto i team in gara, sedici equipaggi rappresentativi di quasi tutte le flotte della Classe con la stella, che dimostra di essere solida e tutt’altro che “meteora” e di sapersi rinnovare pur rimanendo una Classe amatoriale, fedele ai suoi valori originari.

Si aggiorna con il Team Race, una formula divertente, che richiede due importati requisiti: un buon gioco di squadra ed una buona conoscenza delle regole, per una strategia che non mira solo a tagliare il traguardo ma a “non perdere”, a difendere il compagno di team e che lascia aperti i giochi fino all’ultimo, spesso sovvertendo risultati quasi in tasca.

Così lo scorso week end, 2 e 3 luglio, è andato in scena uno spettacolo di sport, la vela, che grazie all’autorizzazione della Capitaneria di Porto di La Spezia si è potuto ammirare anche da terra.
L’evento infatti, ospitato dal Circolo Velico di La Spezia, si è corso all’interno del Molo Italia, ben visibile dalla passeggiata Morin.

“Un’emozione particolare correre così vicino alla città, con la gente che si ferma incuriosita a guardare e tifare” ha commentato Alessandro Ferrara, Segretario della Classe che ha ringraziato la Capitaneria di Porto ed il Circolo presieduto da Dani Colapietro.

Due giorni di match entusiasmanti, un round robin di 28 voli, alcuni al cardiopalma, come quello tra la flotta del Verbano e quella di Chioggia, le favorite di questa edizione. La prima infatti schierava una squadra con timonieri di altissimo profilo, 11 titoli italiani di Classe in due: Enrico Negri e Marco Sacchi. Per Chioggia invece Niccolò Cavallarin e Stefano Pistore, due terzi dell’equipaggio bronzo al Campionato Italiano di Flotta concluso lo scorso maggio.

Alle semifinali: La Spezia, Trasimeno, Chioggi,a Verbano. Un Ocs della squadra di Chioggia ha portato in finale Trasimeno, con Riccardo Garzi e Riccardo Bonechi al timone. Complice forse la tensione, La Spezia è risucita a battere il Verbano che ha sbagliato qualche scelta.

Ancora una volta la finale si è giocata tra la flotta di La Spezia e quella del Trasimeno. Sorpassi, coperture, recuperi, una finale emozionante! La spunta, 2 a 0, la squadra defender per il secondo anno consecutivo. Medaglia di argento al Trasimeno, che ha lottato fino alla fine.

L’entusiasmo manifestato per la partecipazione conferma la giusta strategia della Classe che si sta ringiovanendo anche nella compagine degli iscritti: tra i concorrenti dello scorso week end ragazzi e ragazze giovanissimi,qualcuno ancora non maggiorenne. Spuntano sempre più equipaggi rosa, anche nel format appena concluso hanno corso Letizia Faber, Giulia Vittorangeli, Irene Conedera e Sofia Giampaolo (quest’ultima di soli 16 anni), entusiaste di questa formula così dinamica.

Un bel segnale viene anche dalla presenza di Marcello e Francesco Costa, di Palermo, che hanno corso nel team di Caldonazzo, abbattendo le distanze ed i confini, declinando proprio quel sentimento di amicizia e supporto che è il valore aggiunto di questa Classe. “Una formula davvero divertente, non vediamo l’ora di raccontarlo al nostro Circolo. Vorremmo creare una flotta a Palermo che speriamo di formalizzare già in ottobre.” hanno commentato visibilmente entusiasti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here