SHARE
Foto Orsini

Genova– Una Millevele Iren dura per la flotta delle 227 barche iscritte all’evento che lo Yacht Club Italiano celebra durante il Salone Nautico. Vento da Scirocco, mare formato e un groppo di pioggia con aria sui 20 nodi, che comunque non ha fermato la veleggiata.

Da segnalare il naufragio di una barca in legno, Lazy, un Passatore, affondata a causa di un cedimento del fasciame dopo una caduta da un’onda. Tutti salvi i cinque velisti a bordo, tutti prontamente recuperati da altre barche in regata.

Imxtinente. Foto Orsini

Primi in reale sono stati l’X35 Imxtinente di Adelio Frixione tra i piccoli del gruppo Giallo, il proto Elo II dello Yacht Club Italiano (Gruppo Verde) e il Felci 61 Itacentodue di Adriano Calvini tra i grandi del Gruppo Rosso.

Fin dalle prime ore del mattino, era chiaro a molti che le previsioni dei giorni precedenti, come anche l’allerta gialla emessa dall’ARPAL, sarebbero state ampiamente rispettate. Sotto un cielo grigio e minaccioso, le 227 barche iscritte alla Millevele Iren hanno lasciato gli ormeggi delle marine genovesi per dirigersi verso la linea di partenza, in tempo per lo start delle ore 11.

Da subito mare formato da Sud-Est con vento sostenuto, che è andato a salire con raffiche fino a 25 nodi, per poi calare nell’ultima parte della regata. Regata molto veloce e resa complessa dall’onda ripida che ha creato qualche problema a diverse barche, ritirate per avarie varie.

Il naufragio di Lazy
Lazy, 8.55 metri, del Circolo Velico di Santa Margherita Ligure. A soccorrere i cinque uomini dell’equipaggio (incolumi) altre due imbarcazioni, impegnate nella manifestazione. L’episodio è avvenuto un’ora dopo lo start, attorno alle 12, a causa del moto ondoso particolarmente violento: la barca, un glorioso Passatore in legno, mentre procedeva di bolina è caduta da un’onda, riportando una falla che ne ha causato l’affondamento in pochi minuti.

Dopo 1h37m58s di regata, il primo a tagliare la linea di arrivo è stato il ‘piccolo’ ma sempre velocissimo Imxtinente del Socio dello Yacht Club Italiano Adelio Frixione, che ha completato il percorso corto di circa 7 miglia presentandosi primo sul traguardo. I primi in tempo reale nelle altre categorie, sono stati rispettivamente: per il gruppo verde il il proto ELO II dello Yacht Club Italiano con Tommaso Chieffi al timone, e Itacentodue di Adriano Calvini dello Yacht Club Italiano.
Per la cronaca il Sindaco di Genova Marco Bucci, a bordo del suo Frally, è arrivato 5° nella categoria e gruppo di riferimento, il verde. La sua imbarcazione è un Grand Soleil 52LC, con bandiera di Genova rigorosamente issata a poppa e un suggestivo spinnaker con la croce di San Giorgio, alla prima uscita ufficiale su un campo di regata.

Questi i primi classificati dei gruppi:

ROSSO
ITACENTODUE – Adriano Calvini – Yacht Club Italiano
VERDE
Gruppo 2: Mistral Gagnant – Emanuele Ferrero
Gruppo 3: ELO II – Yacht Club Italiano
Gruppo 4: Spirt of Nerina – Alberto de Martini – Fraglia Vela Desenzano
GIALLO
Gruppo 5: Imxtinente _ Adelio Frixione – Yacht Club Italiano
Gruppo 6: Joke – Nicola Odone – Yacht Club Italiano
Gruppo 7: Why Not CAIM – Gian Enzo Duci – Yacht Club Italiano

Qui le classifiche complete

A conclusione della lunga giornata in mare, l’atteso crew party, preceduto ieri sera dalla festa di fine estate organizzata dai soci Under 40 del Club, che ha raccolto presso il Porticciolo Duca degli Abruzzi ben 350 partecipanti. Numeri ancora superiori quelli della festa di questa sera, a dispetto della pioggia che ha provato inutilmente a rendere vani i piani dell’organizzazione: focacce nelle loro migliori espressioni e birra per tutti, in un clima informale, come la Millevele IREN pretende.
Domani invece alle 11.30, la premiazione presso la Terrazza del Padiglione Jean Nouvel, nel cuore del Salone Nautico di Genova.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here