SHARE

Lavrio– In tempi di emergenza energetica e ambientale ritorna l’idea di utilizzare la barca a vela anche per il piccolo cabotaggio costiero, trasportando prodotti alimentari tipici e piccole merci.

In Egeo c’è chi ha avuto l’idea di collegare le isole e di trasportare i prodotti unici del mare degli dei con un’impronta di carbonio pari a zero. Si tratta di Aegean Cargo Sailing, una società con base a Lavrios (Attica), che organizza interscambi di prodotti locali e offre anche ai visitatori di tutto il mondo di esplorare la ricchezza culturale e gastronomica delle isole greche prendendo parte alle singole tratte di tali interscambi. Un processo che rafforza l’economia dell’Egeo, aiutando i produttori locali a trasportare i loro prodotti senza combustibili dannosi per l’ambiente.

Le isole/porti greci da e verso i quali vengono trasportati i prodotti sono: Lavrio, Kea, Andros, Skyros, Skopelos, Alonissos, Limnos, Lesvos, Chios, Ikaria, Fourni, Samos, Patmos, Lipsi, Kalymnos, Amorgos, Santorini, Schinoussa, Ios, Paros, Syros, Tinos, Poros. La rete è composta da circa 60 produttori agroalimentari, 20 negozi e ristoranti e alcune cooperative locali.

Per informazioni: https://aegeancargosailing.org/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here