SHARE
I fratelli Vetrugno

Porto Cesareo– Due fratelli pugliesi, un catamarano di 14 metri e un sogno, il giro del mondo a vela senza scalo. Questo il progetto di Carmine e Vincenzo Vetrugno, rispettivamente 39 e 31 anni da Veglie (Lecce), che dal settembre 2023 salperanno da Porto Cesareo per realizzare l’impresa.

I fratelli Vetrugno

Carmine, istruttore FIV con un passato in Marina Militare e anni di navigazioni sull’Amerigo Vespucci e sull’Orsa Maggiore, sarà lo skipper. La barca è Double Trouble, un catamarano di 14,84 metri progettato da Giorgio Bergamini e varato nel 1985. La barca, che navigherà per il Circolo Nautico l’Approdo, è stata oggetto di un refit e di una messa a punto per renderla in grado di affrontare un giro del mondo alle basse latitudini. Sei mesi la durata prevista per la circumnavigazione.

Dopo aver lasciato Porto Cesareo e l’uscita da Gibilterra i due fratelli Vetrugno effettueranno la rotta classica di un giro del mondo senza scalo, con i tre grandi capi, Buona Speranza, Leeuwin e Horn, da lasciare a sinistra.

Double Trouble a Porto Cesareo

Un po’ marinai con la Marina del cuore e un po’ seguaci di Moitessier, i fratelli Vetrugno, si dicono pronti a realizzare un sogno che coltivavano dentro fin da piccoli, quando loro padre li iniziò al mare e alla navigazione a vela. Buon vento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here