SHARE

Aggiornamento– La practice race della prima AC Preliminary Regatta sembrano essere iniziate da dove eravamo rimasti. Emirates Team New Zealand (1-1-1) e Luna Rossa Prada Pirelli (3-2-2), finalisti della Coppa numero 36 ad Auckland due anni e mezzo fa, hanno dominato la giornata, disputata con un vento sui 7-8 nodi da SSW. Nelle prime tre prove la superiorità dei kiwi su tutti, e conseguentemente di Luna Rossa Prada Pirelli sugli altri quattro sfidanti, è stata a tratti imbarazzante. In condizioni marginal, come le ha definite Francesco Bruni nell’intervista in Mixed Zone che segue, è del resto davvero complicato portare sempre in volo gli AC40.

YouTube player

Certo, qui abbiamo degli One Design mentre la Coppa sarà con gli AC75, si trattava di regate di prova, ma non è sfuggita agli osservatori il momentaneo vantaggio di kiwi e italiani, le prestazioni medie di American Magic (2-3-3), la difficoltà di Ineos Britannia (5-4-4) e l’ovvia curva d’apprendimento di Alinghi Red Bull Racing (4-5-5) e dei neofiti francesi di Orient Express (6-dnf-dnf).

Da domani si fa sul serio, con le prime tre prove di flotta. Previsto vento medio, con la flotta che probabilmente riuscirà a volare in modo più costante, riducendo quei gap che oggi sono apparsi evidenti.

Il sailing team di Luna Rossa era composto da: Jimmy Spithill (timoniere) FrancescoBruni (timoniere), Umberto Molineris (trimmer) e Andrea Tesei (trimmer).

 

Luna Rossa in race 3 oggi a Vilanova

La cronaca e il commento della giornata, da bordo del gommone AC40, insieme a Luca Rizzotti ed Enrico Zennaro:

YouTube player

Alle 19:30 si è svolto anche l’Atto Inaugurale, con la presenza di Grant Dalton, degli skipper deis ei team e delle autorità catalane, guidate dal presidente della Generalitat catalana (il Governo Autonomico catalano) Pere Aragones.

Vilanova i la GeltrùBon dia da Vilanova i la Geltrù. La corsa alla 37th America’s Cup inizia formalmente oggi, con le prime regate di prova degli AC40 one design. Sei i team in regata. Da domani venerdì 15 a domenica 17 settembre si regata sul serio per definire il vincitore della prima AC Preliminary Regatta.

Gli AC40 in acqua questa mattina a Vilanova i la Geltrù

Il porto di Vilanova si sta già animando, con i membri dei team, legioni di volontari in verde, uomini dell’organizzazione in celeste, media internazionali e già molti appassionati., tra cui gli onnipresenti del Luna Rossa Supporters Club.  L’intera cittadina è coinvolta e tra Mossos d’Esquadra (la polizia catalana), Guardia Civil e Policia Local sembra d’essere alla sicurezza delle Olimpiadi.

I sei AC40 sono già in acqua, rigidamente one design. Questa, a differenza della Coppa del prossimo anno, sarà quindi soprattutto una sfida tra gli equipaggi, tutti di altissimo livello e comprendenti alcuni dei maggiori campioni della vela mondiale, con tanto di medaglie olimpiche e allori in America’s Cup al collo.

Alla 12:15 si è tenuta la conferenza stampa degli skipper.

Gli skipper alla conferenza stampa erano:

Peter Burling, Emirates Team New Zealand: Lo skipper di ETNZ ha detto di “essere molto eccitato come tutto il team di poter tornare in regata. Barcellona e Vilanova ci hanno accolto benissimo e ci sentiamo come a casa”.

Ben Ainslie, INEOS Britannia: Il quattro volte oro olimpico britannico ha dichiarato che “tutto il team non vede l’ora di poter tornare in regata, anche se in moidalità one design si tratta di un’opportunità speciale per portare avanti tutto il team”.

– Arnaud Psarofaghis, Alinghi Red Bull Racing: Neofita a questo livello di competizione, lo skipper svizzero ha detto “Per la vela Svizzera si tratta di un’opportunità enorme e riportare il nome di Alinghi Red Bull Raciung in un contesto che gli appartiene è già motivo d’orgoglio”.

Francesco Bruni, Luna Rossa Prada Pirelli: Rispondendo alla nostra domanda, Francesco Bruni ha detto che “Una regata one design sugli AC40 come questa di Vilanova ci contente di progredire come equipaggio, di scoprire e approfondire l’amalgama del gruppo proprio in vista delle future regate con gli AC75 usciti dai design team. Questa regata sarà importante per gli aspetti tattici e di sviluppo del team”. Bruni ha poi risposto che la scelta di avere lui stesso e Jimmy Spithill ai timoni in questo evento non significa che in futuro sarà ancora così. “Abbiamo giovani timonieri che giustamente ci stanno mettendo sotto pressione. In questo contesto, certo, l’esperienza conta ma neri prossimi eventi sarà tutto aperto e ogni decisione del team sarà la migliore.

Siamo molto contenti del team. Le settimane di allenamento che abbiamo fatto a Barcellona quest’estate sono state davvero utili. Gli AC40 sono delle ottime barche, sia nell’ottica di sviluppo di questo tipo di vela “volante”, sia come strumento per allenare lo spirito di squadra e perfezionare tecniche e manovre. I team sono tutti fortissimi, li conosciamo bene, comunque ci sentiamo pronti e daremo il massimo in ogni regata. Cercheremo ovviamente di vincere, ma considerando che abbiamo avuto meno tempo dei nostri avversari per allenarci sul’AC40, un buon risultato ci darebbe comunque soddisfazione”.

Tom Slingsby, NYYC American Magic: L’olimpionico australiano ora in forza al team del New York Yacht Club ha detto che “In questo contesto one design sarà molto interessante vedere il gioco mentale tra i team. Il livello degli equipaggi è assoluto e ogni volta che andiamo in acqua progrediamo come squadra”.

Quentin Delapierre, Orient Express Racing Team: Per lo skipper francese “Per noi si tratta di riportare la Francia nella Coppa, in un posto che storicamente le spetta. Abbiamo meno ore di navigazione degli altri, ma ci stiamo fortemente centrando sulla nostra curva d’apprendimento”.

Da sinistra: Peter Burling (ETNZ), Ben Ainslie (INEOS Britannia), Arnaud Psarofaghis (Alinghi Red Bull Racing), Francesco Bruni (Luna Rossa Prada Pirelli), Tom Slingsby (American Magic), Quentin Delapierre (Ortient Express) con l’America’s Cup

 

Tra le 15:30 e le 17:30 sono previste le regate di prova. Il vento appare leggero, con il cielo velato. Sulla spiaggia adiacente al Marina sono stati allestiti due schermi giganti e un altro è operativo al Race Village.

Ricordiamo che da domani a domenica le regate (ore 15:30-17:30) saranno visibili in diretta su Mediaset Canale 20 e su SKY Sport, oltre che in streaming sul canale YouTube di America’s Cup.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here